Consiglio di Stato, Sezione III, 26/07/2019, n. 5295

Procedure di affidamento dei contratti pubblici – motivi di esclusione – documentazione o dichiarazioni non veritiere (art. 80, comma 5, lett. f-bis, codice appalti) – solo per dichiarazione scientemente divergente da realtà univocamente rappresentata e rappresentabile – inapplicabilità nel caso di errore in ordine all’applicazione di criteri giuridici o valutativi – sussumibilità nella diversa fattispecie del tentativo di influenzare indebitamente il processo decisionale (art. 80, comma 5, lett. c) – fattispecie rimessa alla valutazione discrezionale della stazione appaltante e alla verifica di un’effettiva influenza sulle decisioni in ordine all’esclusione, alla selezione o all’aggiudicazione.   

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *